Armocromia e la teoria delle 4 stagioni colorate

 

Che cos’è l’armocromia e quali sono i colori presenti nelle 4 stagioni? Scopriamolo insieme!

 

 

Negli ultimi tempi si parla sempre di più di armocromia e dell’analisi del colore. Tuttavia, questa disciplina iniziò a trovare spazio anche nella moda e nel make-up agli inizi del Novecento, con l’avvento del cinema a colori.

Alla fine degli anni Trenta, le costumiste dell’epoca tendevano a scegliere i colori dell’outfit delle attrici a seconda dei loro colori naturali di occhi, capelli e pelle, cominciando a prestare maggiore attenzione all’effetto cromatico complessivo di trucco e abiti.

Tuttavia, solo con l’arrivo degli anni ’70 e con la pubblicazione del libro Color My Season di Carol Jackson, si diede un nome a questa materia. E fu proprio lei a parlare per la prima volta delle quattro stagioni, ognuna delle quali con una propria gamma di colori.

Abbiamo quindi la stagione caratterizzata dalla palette winter, quella spring, summer e per finire quella autumn.

 

 

Che cos’è l’armocromia

armocromia-teoria-del-colore

L’analisi del colore affonda le radici nel mondo dell’arte e si diffonde a cavallo fra gli anni ’70 e gli anni ’80 negli Stati Uniti come strumento per valorizzare l’immagine personale.

Secondo la teoria del colore, ciascuno di noi corrisponde a un preciso profilo cromatico, definito da diversi parametri.

Il principio cardine dell’armocromia sostiene dunque che le persone possano essere suddivise in 4 categorie, ognuna delle quali con caratteristiche peculiari, che richiedono precisi abbinamenti cromatici. 

 

Per capire la stagione di appartenenza bisogna fare attenzione a tre parametri specifici:

1.      la temperatura (colori caldi - colori freddi): in armocromia comanda il sottotono della pelle;

2.      l’intensità (alta-bassa): che dipende da quanto sono più o meno brillanti e profondi i nostri colori naturali;

3.      il valore cromatico (chiaro-scuro): ovvero quanto il colore dei nostri capelli e occhi è più o meno chiaro o scuro.

 

A seconda quindi della temperatura del proprio sottotono di pelle, dell’intensità dei nostri colori naturali e del valore cromatico, dipenderà la nostra stagione armocromatica di appartenenza.

 

Per scoprire a quale stagione apparteniamo ci sono sostanzialmente due modi: effettuare una consulenza armocromatica con un’esperta (il costo varia dai 100 euro fino ai 250 euro – per un’ora di consulenza) o effettuare un test online e porsi le giuste domande (ovviamente il test non darà un risultato certo al 100%, per questo si consiglia di rivolgersi ad un professionista e di fare un’analisi del colore di persona!).

 

 

Come funziona una seduta di analisi del colore?

Innanzitutto, la consulente armocromatica analizza le caratteristiche cromatiche della pelle (che, come abbiamo detto, è l’elemento dominante), degli occhi, dei capelli, delle labbra, delle orecchie e delle vene.

Vengono poi utilizzatidei drappi colorati che sono divisi in quattro sezioni e rappresentano i colori cardine di ogni stagione. La consulente normalmente copre i capelli e il busto della cliente in modo da neutralizzare il più possibile il visto. Subito dopo inizia ad accostare al viso i vari drappi colorati e, a seconda di come reagisce il viso al colore che viene proposto, cerca di capire il tipo di sottotono, l’intensità e il valore.

Solitamente, le nuance migliori illuminano il volto e minimizzano eventuali difetti estetici.Infine, a seconda del risultato, viene creata una palette personalizzata, selezionando i colori più adatti all’incarnato del cliente, e viene redatta una scheda di riepilogo.In genere la seduta dura un’ora e mezza.

 

armocromia-estate-primavera-autunno-inverno

Ma quali sono le caratteristiche delle 4 stagioni? Scopriamole insieme!

 

Armocromia Palette Winter: la stagione inverno

L’inverno è la stagione dei colori freddi e intensi. Chi appartiene a questa stagione è caratterizzato da un valore scuro o medio scuro (quindi ha occhi e capelli mediamente scuri – ad eccezione del sottogruppo Winter Bright che ha normalmente occhi di colore chiaro, brillanti ed intensi), la pelle, che va dal diafano all’olivastro, ha un sottotono estremamente freddo.

I colori perfetti per questa stagione sono, per analogia, freddi e molto intensi e brillanti. Troviamo le diverse sfumature di blu, viola, rosso, verde, nero, grigio, giallo freddo e bianco.

I colori più penalizzanti sono quelli a base calda come il rosso corallo, l'arancione, il color senape e il marrone e l'oro. 

 

 

Palette Spring: la stagione primavera

Questa stagione è caratterizzata da un’alta intensità e dal sottotono della pelle caldo. Solitamente chi appartiene a questa stagione ha un colore di occhi e capelli tendente al chiaro (dal castano al biondo ramato per i capelli e dal verde erba all’azzurro acquamarina per gli occhi).

I colori presenti nella palette sono tutti molto caldi e brillanti, quasi vitaminici, come lo smeraldo, il corallo, l’albicocca, il turchese, il verde prato, il giallo sole, il blu elettrico o il fucsia. Da evitare le nuance di colore fredde come il nero, il grigio, il blu marino o il bianco.

 

Palette Summer: la stagione estate

Questa stagione armocromatica è caratterizzata da toni di colore soft e molto chiari. Le persone appartenenti a questa categoria hanno un sottotono della pelle molto freddo e il colore degli occhi e dei capelli molto chiaro, simile a quelli della stagione primavera. I colori ideali per questa stagione sono quelli freddi ma non troppo saturi o brillanti.

Tra questi ci sono: l’azzurro polvere, il rosa cipria, il verde salvia, il lilla, il bianco corda, il tortora, il blu navi, il verde menta, il giallo pastello. Da evitare le nuance calde e quelle troppo accese e brillanti anche se fredde.

 

 

Palette Autumn: la stagione autunno

Chi appartiene alla stagione autunno ha un valore molto scuro e un sottotono caldo, troviamo infatti appartenenti a questo gruppo tutte le persone che hanno occhi e capelli mediamente scuri e un sottotono della pelle chiaro, a prescindere che sia molto chiara o molto scura.

Tra i colori che fanno parte di questa stagione ci sono tutti i rossi caldi, le diverse sfumature di marrone – dal cuoio alla terra bruciata -, il giallo senape, l’arancio, il verde militare, il blu petrolio, ottanio e pavone, l’oro, il bronzo e il viola caldo. Sarebbero da evitare tutte le nuance di colore freddo, nello specifico il blu, il rosa confetto, cipria, magenta, il fucsia, il verde smeraldo, il bianco, il nero e il grigio.