Guida abbinamenti tra il colore delle placche e degli interruttori e l'arredo di casa

 

Se stai arredando casa o la stai rimettendo a nuovo, è imminente per te la valutazione di colore, forme e dimensioni delle placche e degli interruttori.

 

Tra i vari elementi dell’arredo, spesso non si dà la giusta importanza alle placchette, che invece possono cambiare in maniera radicale l’aspetto di una stanza.

Tenendo conto dell'equilibrio estetico che vuoi creare, senza dimenticare l’aspetto pratico di questi elementi, non ti resta che capire tutto quello che c’è da sapere sull'abbinamento del colore delle placche al resto della casa, imparando a non tralasciare alcun dettaglio. Basterà davvero poco per dare un tocco in più al tuo appartamento.

 

 

I colori delle placche e degli interruttori

abbinare-placche-interruttori-pulsanti-arredo-casa

Per imparare a selezionare nel modo giusto placche ed interruttori, devi sapere quali colori sono i più gettonati attualmente nelle tendenze d’arredo. Tutte le aziende attualmente presenti sul mercato propongono linee diverse, non solo per forma e design, ma anche per tinte.

Cercando, puoi trovare modelli di diverse cromie, con decorazioni in rilievo, che ben si abbinano al resto dell’arredamento. Tra i colori più in voga attualmente troviamo oro, argento, azzurro, rame, rovere, effetto pixel, effetto pietra, noce, nero, antracite e tanti altri.

Quando si sceglie il colore, davanti agli occhi devi sempre avere la giusta tonalità delle mura oppure devi tenere a mente il colore dei mobili. Insomma, non puoi scegliere una placca trascurando i colori della stanza in cui vanno montate.

 

 

Colori delle placche e pulsanti per stile d’arredo classico

In uno stile d’arredo classico, dove ci sono elementi evergreen destinati a durare nel tempo, ci vogliono placche neutre, dai colori classici. Stesso discorso per i pulsanti. Opta per nuance come il bianco, il nero, il burro, il grigio, il color corda. Sono i colori solitamente più utilizzati e che puoi trovare ed acquistare anche online su siti specializzati (ad esempio puoi spulciare online forniture elettriche su Elettroclick).

Sono cromie queste che si sposano con qualunque stile, sono sempre di tendenza, e si sposano anche con un design essenziale e minimal.

 

Colori di contrasto

I colori di contrasto sulle placche sono quelli diametralmente opposti al colore delle parete. In tal senso puoi azzardare all’uso di colori sgargianti per creare un gioco chiaro/scuro, con effetti ottici piacevoli: se il muro è scuro scegli una placca chiara, se il muro è chiaro scegli una placca scura.

 

Tinte lucide

In alcune stanze della casa, come la cucina, vanno bene colori lucidi, ad esempio il bianco, il blu, ma anche i, rosso e il nero.

Ogni nuance può avere quella texture lucida e sposarsi quindi con l’ambiente circostante, purché non contrasti troppo con le tonalità delle pareti (l’effetto di contrasto visto poc’anzi non si affine a stanze come la cucina).

 

 

Placche in legno

placche-legno

Per il giusto abbonamento in soggiorno, stanza in cui la maggior parte dei mobili è in legno, ti consigliamo di scegliere placche in plastica che abbiano lo stesso colore dei mobili. È un abbinamento questo perfetto per una casa in stile rustico.

Scegliere una placca in legno, magari abbinata al parquet è carinissimo. Ricorda però qualunque sia la tua scelta, i tasti non saranno mai in legno. Se hai una boiserie o la tua placca capita su un armadio o una testata letto dello stesso materiale, puoi sicuramente valutarla.

 

Placche colori pastello

Nella stanza dei più piccoli, le placche devono essere frizzanti e allegre. Scegli quindi le tonalità pastello, o quelle fluorescenti che si illuminano al buio (perfette per i bambini che vogliono dormire con la lucetta accesa). Se poi hai una casa in stile shabby chic, le nuance pastello sono altrettanto ideali.

Viceversa, per un ambiente in stile antico e artigianale, i colori che dovete prediligere sono il rosso terra, il bianco calce, il marrone caffè o l’ottone opaco.

 

Placche a filo muro o a scomparsa

Quando si adattano bene all’ambiente le placche a scomparsa o a filo muro? Semplicemente quando non ti senti abbastanza pronto da scegliere un colore deciso e strong per le placche degli interruttori per paura di sbagliare e rovinare l’intero arredamento.

Scegliendo le placche a filo muro non dovrai gestire alcuna differenza cromatica dal momento che i modelli a filo muro sono quelli che si incastrano all’interno della parete, mentre quelli a scomparsa diventeranno, grazie al loro apposito sportello che le copre, un vero e proprio elemento di design.

 

 

Abbinamenti con le mura e total look

abbinamenti-interruttori

Dopo aver visto i vari colori che puoi abbinare alla stanza, non ti resta che valutare alcune ultime considerazioni.

Per avere una casa al passo coi tempi, che non passi di moda, ma che dia quel tocco di novità e di freschezza all’ambiente, dovresti ricordare quattro semplici regole, o meglio strategie, da applicare a scelta a seconda dei gusti :

  1. La prima concerne la mimetizzazione con il contesto. Ci sono parti dell’arredo che andrebbero messe in evidenza, e che quindi finirebbero con l’essere oscurate da placche troppo importanti. Ti consigliamo quindi di usare colori neutri in quelle stanze a cui hai già dato un tocco in più, per risaltare ciò che vorresti andasse all’occhio dell’osservatore;

  2. La seconda strategia mette in evidenza l’abbinamento con i muri. Se in casa appaiono degli elementi e dei complementi d’arredo con un colore strong, tipo la televisione nera, i mobili di un colore acceso, o degli infissi particolari, allora punta ad abbinare la placca alla parete che la ospita.

  3. Una placca nera su un muro completamente bianco o chiaro sarà molto evidente (può piacere o no insomma), quindi pensaci bene prima di applicarla. Anche perché, ed è bene tu tenga sempre a mente quanto diremo, puoi anche scegliere di cambiare colore placca o cover a seconda della stanza. Ad esempio in bagno l’interruttore potrebbe mimetizzarsi con il rivestimento, mentre in camera puoi cercare un match con la carta da parati. Sarebbe anzi più indicato impostare il discorso cromatico per stanza, in modo da avere la libertà di rivestire ed abbinare l’arredo come più ti piace;

  4. Ultima strategia da tenere in mente riguarda la differenziazione tra pulsanti e placca. Tieni un netto contrasto tra il colore del pulsante e quello della placca se il look total non ti piace. Puoi scegliere di avere un tasto nero o la placca bianca, e viceversa, tutto dipende dal tuo gusto personale. Di contro, se questi accostamenti ti rendono difficile la scelta, prediligi l’abbinamento tra tasti ed interruttori.