Come insegnare i colori ai bambini: 7 giochi da fare assolutamente

 

come-insegnare-i-colori-ai-bambini-giochi

La scoperta dei colori è una fase molto importante nella vita di un bambino, soprattutto a livello cognitivo, perché il colore rappresenta uno degli aspetti più significativi del mondo almeno per noi esseri umani, perché è proprio grazie ad esso che si può definire ogni singolo aspetto della vita quotidiana.

Insegnare i colori ai bambini incluse le tonalità e le sfumature è un fattore che non bisogna sottovalutare ma è anche bene procedere in maniera graduale in base all’età del bambino. Generalmente tra i 18 mesi e i 3 anni di età le mamme insegnano per prima cosa il riconoscimento delle tonalità principali, ma anche la capacità di abbinare diversi oggetti dello stesso colore in maniera tale che i bimbi possano meglio apprendere le varie colorazioni.

Tuttavia per i pargoletti non è sempre facile imparare i colori velocemente. Ogni bimbo è a sé stante, pertanto ognuno acquisirà l’abilità in base al proprio grado di spigliatezza e intelligenza, ma non solo.

Ma come fare ad insegnare correttamente i colori ai bambini? Esiste qualche metodo efficace per fare ciò? Vediamo più nel dettaglio come si può procedere affinché ogni bambino possa in maniera divertente ma efficace acquisire l’abilità suddetta. Siete pronte care mamme? E allora continuate  a leggere qui di seguito…

 

 

Come insegnare i colori ai bambini in maniera facile e divertente

1. Le ceste dei colori

insegnare-i-colori-ai-bambini-gioco-frutta-colorata

Questo primo gioco è molto facile e divertente al tempo stesso. Occorre avere a portata di mano delle ceste di diversi colori (almeno i principali come il rosso, il nero, il bianco, il verde, il giallo, l'arancione, ecc.) e il bimbo dovrà mettere tutti i giochi rossi ad esempio, nella cesta rossa, gli oggetti blu nella cesta blu e via dicendo...Se il bimbo dovesse incontrare delle difficoltà sarebbe consigliabile in tal caso procedere con un solo colore per volta in maniera tale che il pargoletto possa concentrarsi meglio su quella tonalità e via via, una volta acquisito il concetto procedere con gli altri colori.

In alternativa si potrebbero utilizzare dei barattoli di colori e procedere con le varie associazioni. Invece di acquistare il barattolo colorato vero e proprio si possono realizzare da sé, prendendo dei contenitori e per ciascuno utilizzare un’etichetta di colore diverso. A ogni barattolo colorato correlare la giusta tonalità. Un'altra soluzione è quella di acquistare frutti colorati da poi inserire nelle ceste con egual colore.

 

2. Creare la stessa cromia con dei mattoncini colorati

imparare-i-colori-con-mattoncini-colorati

Questo gioco è un po’ più complesso rispetto a quello illustrato in precedenza, ma per poter stimolare l’abilità intellettiva è consigliabile metterlo in considerazione per l’apprendimento dei colori. Naturalmente bisogna procedere con gradualità altrimenti nel bambino potrebbe sorgere una sorta di confusione.

Ecco dunque come procedere nel modo corretto:

Prendere dei mattoncini di diversi colori in modo tale da realizzare delle costruzioni tutte della stessa tonalità per poi arrivare a crearne una con le tonalità apprese. Naturalmente sarà compito della mamma chiedere ai bimbi di realizzare una costruzione avente due mattoncini blu, uno rosso, tre gialli e via dicendo (giusto per rendere l’idea di quanto espresso).

 

3. Figure da riempire

insegnare-ai-bimbi-colori-e-nomi

Questo è una classica attività per i pargoletti più piccoli. E’ molto facile da realizzare, basta avere a disposizione un foglio di carta con sopra stampato un disegno. Preparare delle piccole tessere colorate e da come si può intuire effettuare la tecnica del mosaico. Il bambino infatti dovrà incollare  attraverso le tessere colorate le varie parti della figura prescelta.

Visto che il bimbo è piccolo si consiglia di utilizzare una colla atossica, in quanto si rivela più sicura rispetto ad esempio a quella vinilica.

 

 

4. La cascata dei colori

gioco-cascata-colorata-per-bambini-imparare-i-colori

Questo gioco a differenza degli altri citati in precedenza è più divertente e dinamico poiché qui parliamo di rapporto causa-effetto. Adesso spieghiamo cosa significa. Si parla dunque, di rapporto di “causa-effetto” quando un evento B (in questo caso l’effetto) si verifica a causa dell’effetto A (la causa).

Per poter realizzare la cascata dei colori dunque, procedere nel seguente modo: prendere un cartellone bianco e appendere dei piccoli tubi colorati. Per fare ciò si possono incollare o in alternativa fermare con del nastro adesivo.

Qui si utilizzeranno i pon pon, che i bimbi lasceranno cadere nel tubo dello stesso colore. E’ proprio a questo punto che si verifica il rapporto causa-effetto (rappresentato dalla caduta dei pon-pon).

 

5. La ruota dei colori Montessori

color-wheel-ruota-montessori-imparare-colori-bimbi

La ruota dei colori Montessori si può già presentare a partire dai tre anni di età. Questo gioco permette di:

  1. Conoscere il colore;

  2. Impararne il nome corrispondente;

  3. Associare il nome al colore corretto.

 

Questo passatempo meglio conosciuto con il termine “Color Wheel” è un’attività estremamente divertente. Ecco come fare nel realizzarla correttamente:

Prendere un cartello bianco e disegnare una base rotonda. All’interno della base delineare 10 spicchi, e ciascun spicchio colorarlo con tonalità diverse. A parte si dovranno avere a disposizione delle mollette colorate. Come si gioca?

E’ molto semplice: il bambino deve abbinare a ciascuna molletta colorata lo spicchio di colore corrispondente. E una volta compreso il concetto dovrà correlare sia allo spicchio che alla molletta il nome del colore.

 

6. Memorizzare le varie tonalità in maniera creativa con i colori dita lavabili

colorare-le-dita-della-mano-bambini-colori

Ecco un’altra attività che potrebbe stimolare l’apprendimento cognitivo del bimbo. Prendere cinque colori diversi e colorare le dita della mano. Ogni dito si chiamerà come il colore prescelto e si racconterà per ciascuna tonalità una piccola storiella.

E’ necessario che ogni bimbo apprenda i concetti del mondo circostante in modo divertente e creativo affinché si mantenga un approccio oggettuale anzichè concettuale.

A volte pensiamo che i nostri pargoletti abbiano bisogno di giochi costosi per stimolare la loro creatività e fantasia. Ma in realtà non è così. Basta veramente poco per rendere un bambino felice e non solo, ma i vantaggi che ne possono derivare possono essere molteplici. Oltre a quelli già citati in precedenza, (riconoscere i colori, imparare ad associare un oggetto al colore corrispondente) un fattore importante da tenere in considerazione è che grazie a queste tipologie di gioco il bimbo affinerà oltretutto una buona coordinazione occhio-mano.

Si tratta di un prerequisito fondamentale per ciascun bambino in quanto permette di eseguire correttamente le usuali attività della vita quotidiana.

 

 

7. Video Youtube per apprendere i colori

video-youtube-imparare-colori-bambini

Ebbene si, forse non tute le mamme lo sanno, ma ci sono anche dei video Youtube che permettono di far apprendere i colori al pargoletto in maniera semplice e pratica attraverso delle canzoncine melodiche alquanto divertenti oppure attraverso dei cartoni della durata di pochi minuti.

Quindi questo metodo lo si può applicare ad esempio quando si è in macchina e i bimbi sono in auto avvolti dai loro comodi, sicuri e ricordiamo obbligatori seggiolini (qui su migliorseggiolinoauto.it ne trovate un'ampia rassegna con annesse recensioni).

Per far passare il tempo in modo piacevole durante il tragitto, perché non utilizzare quest’altra utile strategia?

Di sicuro i vostri pargoletti ne saranno entusiasti!

 

I migliori video Youtube per insegnare i colori ai bambini

Grazie a questi video i bambini imparano velocemente i colori divertendosi. I video propongono i colori principali come il rosso, il verde, il giallo, il nero, l'arancione, il rosa, il marrone, il viola ed il bianco associati a pesciolini, palloni, ai Pongo Play doh!, al mitico treno Bob e molto altro.

 

 

 

mamma-insegna-i-colori

Come si può intravedere a seconda dell’età si possono proporre tantissime attività educative per facilitare in maniera consona ed appropriata l’apprendimento dei vari colori. La loro scoperta è una tappa importante nella crescita del pargolo.

Come è stato ribadito più volte non è facile, ma con le strategie giuste e con la giusta dose di pazienza è possibile raggiungere questa tappa quando il bimbo ha raggiunto i 4 anni di età.

E’ chiaro che il grado di apprendimento varia da bambino a bambino, quindi care mamme non c’è bisogno di allarmarsi. Ogni bimbo imparerà e acquisirà tutto il necessario nel momento in cui si sentirà pronto per questa nuova fase.