Abbinare i colori dei quadri all'arredo ed alle pareti

abbinare-quadri-pareti-mobili

Uno dei migliori modi per arredare una parete, sia a casa che in ufficio, è quello di abbinarle uno o più quadri: ma come scegliere quello giusto, sia come dimensioni che soprattutto come colori del disegno e della cornice?

Visto che la maggior parte di noi non ha il problema di trovare la parete giusta per un Picasso, un Van Gogh o un De Chirico, la regola numero uno al di là della scelta del soggetto e dello  stile del quadro è quella di armonizzarli con lo stile degli ambienti senza creare troppi contrasti, che vanno meglio ad esempio con l’illuminazione.

 

 

Come abbinare i quadri all’arredamento e alle pareti

 

abbinare-colori-pareti-quadri-arredo-mobili

In molti casi, soprattutto con arredamenti che tendono al moderno, si può optare per quadri e stampe originali (se non vano troppo fuori budget) oppure riproduzioni fedeli di opere d’arte celebri, capaci di arredare la cucina come la camera da letto, il salotto come l’ingresso e persino il bagno con gusto e appagando le proprie preferenze estetiche.

 

colori-quadri-e-arredamento-pareti

Per farlo esistono delle regole che sono dettate sia dal buon senso che dall’estetica. La prima è quella di creare una sensazione di contrasto, ma senza esagerare: ad esempio non si deve abbinare un quadro monocromo al colore del mobile piazzato nelle sue vicinanze. Così come è un errore in salotto, dove si presume che voi, la famiglia e gli amici sfrutterete al meglio divani e poltrone, proprio sopra di essere perché così facendo nessuno li potrà vedere e comunque si costringerà a contorsionismi per avere la giusta visione. E anche la scelta delle cornici dal materiale al colore alla forma va fatta in base all’arredamento e alle pareti: cornici particolarmente lavorate ed elaborate si adattano a mobili antichi (in particolare quelli barocchi) e a pareti sobrie, per un arredamento moderno e pareti colorate servono cornici lisce.

 

 

Come scegliere i colori dei quadri e delle cornici

arredare-pareti-con-quadri

La scelta dei quadri in una stanza deve tenere conto dell’atmosfera che si vuole creare. Se si punta su un ambiente sobrio, allora saranno meglio quadri moderni dai colori neutri, mentre se preferite dare una nota di colore, sono meglio colori accesi e vivaci.

Quindi nessun quadro dallo stile classico, con cornici in oro e argento, in una stanza arredata in stile moderno, mentre quadri d’autore e stampe antiche rendono bene se abbinati con uno stile classico o country, sia nei mobili che alle pareti. I quadri con soggetti e colori etnici si adattano soltanto ad un arredamento e a colori di pareti etniche. E ancora, le nature morte e i paesaggi si adattano bene sia in salone che in camera da letto oltre che nelle cucine dall’arredamento rustico. In corridoio e nell’ingresso invece è meglio collocare stampe a tema.

Altri consigli da tenere a mente sono legati ai colori dei soggetti rappresentati nei quadri che devono essere in perfetta armonia con quelli degli oggetti circostanti. Se i quadri sono classici, meglio preferire cornici in legno, magari dorate, se invece si tratta di opere moderne oppure stampe  andranno bene le cornici a giorno.