Colori delle stampe: come garantire la coerenza e come calibrare la stampante

 

coerenza-colori-stampante

Stampare a colori delle foto o dei documenti sembra l’operazione più facile del mondo. Ma in realtà può succedere che la risoluzione dei colori sia difforme o non corrispondente con quello che si è visto dal vivo e che si visualizza sul video. Ecco perché si parla di garantire la coerenza dei colori e calibrare la stampante.

 

 

Coerenza dei colori, ecco tutti i passaggi

Molti pensano che sia sufficiente modificare le impostazioni del monitor o della stampante per avere un risultato certo, ma in realtà non è proprio così e comunque si possono ottenere ottimi risultati anche senza essere necessariamente dei tecnici.

Il principio fondamentale per la coerenza nei colori delle stampe è essere coscienti del fatto che con sistemi operativi come Windows, in tutte le sue principali versioni, e Mac OS X la procedura è simile e si basa sugli standard sviluppati dall’ICC (sigla che sta per International Color Consortium), il consorzio che si occupa della  standardizzazione dei formati dei profili e di quello che serve per ottenere colori coerenti e precisi durante la stampa.

Il primo passaggio, indipendentemente dal marchio della stampante, è quello di creare il giusto profilo del proprio monitor. Successivamente si aggiungono i profili colore al sistema per i dispositivi da usare, come scanner e stampanti. In pratica i profili mostrano al sistema di gestione del colore in quale modo il dispositivo riproduce i colori e quali sono i colori effettivi di un documento.

 

profilo-icc-colori-delle-stampe

Dopo aver verificato il monitor, si passa alla stampante. Moltissimi utilizzano Photoshop (ma i passaggi sono simili anche per altri programmi): quindi si parte aprendo la finestra di dialogo per la stampa scegliendo la voce Stampa dal menu File. A questo punto si clicca sul pulsante Formato di Stampa impostando la carta corretta e la qualità desiderata, disattivando la gestione colore del driver di stampa impostando Nessuna regolazione colore. Quindi si confermano le impostazioni con il pulsante OK e si torna alla finestra di dialogo di Photoshop dove selezionare Gestione colore effettuata da Photoshop. Dal driver di stampa scegliere ICM al posto di Nessuna regolazione colore e cliccare su Altre Impostazioni. Qui si aprirà una finestra nella quale è possibile scegliere Profilo di partenza e Profilo stampante che sarà selezionato in automatico in base al tipo di carta scelto nella finestra principale. Infine basta inviare la stampa.

 

 

Come calibrare al meglio la stampante

come-calibrare-la-stampante

Altro problema concreto da risolvere quando si stampano in proprio delle foto è quello di  avere in concreto la stessa tonalità e intensità di colori che si visualizzano a video. Ecco perché l’unica soluzione possibile è quella di calibrare la stampante, indipendentemente dalla marca e dal modello.

Calibrare, in concreto, significa uniformare la gamma di colori che si vedono sullo schermo con quella della stampa che esce dalla stampante. L’alternativa più costosa, molto professionale, è quella di acquistare direttamente kit che consentono di ottenere la perfetta calibratura di monitor e stampanti, ma la spesa è comunque notevole.

Invece molto più semplicemente si può uniformare la stampante utilizzando le impostazioni di Windows. Il primo passaggio è cliccare con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi del desktop e selezionare la voce Risoluzione dello schermo dal menu. Quando si apre la finestra, cliccare su Impostazioni avanzate e aprire la scheda Gestione colori. A quel punto si clicca sul pulsante Gestione colori e nella finestra che si apre si seleziona il monitor dal menu a tendina Dispositivo. Quindi si spunta la voce Usa impostazioni personalizzate per il dispositivo, si clicca sul pulsante Aggiungi e si seleziona il profilo di colori da utilizzare sullo schermo. Una volta selezionato il profilo desiderato, si clicca sul pulsante OK per salvare i cambiamenti.

Il passo successivo è per la stampante: dalla finestra Gestione dei colori si seleziona la stampante e si sceglie il profilo dei colori preferiti come fatto con il monitor. Si spunta la voce Usa impostazioni personalizzate per il dispositivo, si clicca sul pulsante Aggiungi e si seleziona il profilo di colori da utilizzare sulla stampante. Selezionato il profilo desiderato, si clicca sul pulsante OK per salvare i cambiamenti. Importante è comunque ricordarsi sempre di verificare che il programma con cui visualizzate e stampate le foto (il più comune è Photoshop) sia configurato correttamente. Se seguirete alla lettera tutte le informazioni contenute nell'articolo vi garantiremo una stampa digitale ineccepibile, con colori coerenti e soprattutto naturali su tutte le superfici.